it | en

Newsletter

“Nell’equitazione esistono concorsi che assomigliano a grandi magazzini, dove si trova di tutto, ed altri più simili a boutique, dove regna la qualità. Per me il CSI 5* di San Patrignano appartiene assolutamente a questa seconda categoria, dove si cerca in ogni cosa di raggiungere il meglio: sia che si tratti dei binomi in gara, che dell’organizzazione, che delle strutture”. E’ piuttosto chiara la considerazione che Stefano Morriale, braccio destro di Eleonora Ottaviani, show director del Challenge Vincenzo Muccioli, ha del concorso organizzato nella comunità.

Saltare oltre la droga. Si tratta di un’immagine, certo, ma questa figura prenderà ancora una volta corpo e concretezza durante il 14° CSI 5* Challenge Vincenzo Muccioli, quando le migliori amazzoni e i più grandi cavalieri al mondo apriranno la manifestazione affrontando la gara WeFree, la prima delle nove competizioni in programma nei tre giorni.

Sport, ambiente e sociale: sono i tre punti di forza del nostro concorso e i motivi che spingono le aziende a sostenerci”. Fabrizio Miserocchi è lo show manager del CSI 5* Challenge Vincenzo Muccioli, ed è lui che, assieme al suo staff, ha il compito non semplice di trovare le risorse per far sì che l’evento torni a ripetersi ogni anno.

Continua il nostro viaggio tra i puledri e i giovani cavalli di San Patrignano. Di scena è sempre una figlia della mitica Weihaiwey: Asha. Ce la presentano l’amazzone Valentina Interlenghi e il “capo razza” di Sanpa, Francesco Carbone.